VISITE GUIDATE

Qui trovate qualche spunto per visitare cose che forse non conoscete. Se invece avete già le idee chiare oppure troppi dubbi, andate a fondo pagina e contattatemi.

Mattinate Fiorentine.
Il Museo del Bargello e la Basilica di Santa Croce.

Il furore poetico di Michelangelo, le bizzarrie di Donatello, la fiera Repubblica di Firenze e l’umiltà di San Francesco d’Assisi.

Ma anche lo strapotere della Chiesa di Roma e la fine della Florentina Libertas ad opera delle generazioni più dispotica dei Medici. 

Passando per il genio di Dante Alighieri, Giotto, Filippo Brunelleschi, Galileo Galilei, ed altri altissimi artisti, poeti, musicisti e scrittori.

Come quelle di John Ruskin, che a fine Ottocento scrisse la sua affascinante guida “Mornings in Florence”, la nostra sarà una passeggiata nella storia per ammirare le opere più significative (e meno conosciute) della stagione d’oro del Quattrocento Fiorentino.

Concluderemo l’esperienza con una visita alla Scuola del Cuoio di Santa Croce, una delle istituzioni più prestigiose che portano avanti l’antica tradizione del Cuoio Fiorentino.

4 ore

Da 175 euro

Storie del Chianti.
Il vino è solo il principio.

In questa giornata toccheremo luoghi molto diversi tra loro, per conoscere questa meravigliosa regione, spesso -purtroppo- visitata distrattamente. Ascolteremo storie di santi e pellegrini, artisti e aristocratici presso un monastero incastonato tra boschi di querce e vigneti.  Scopriremo come il vino buono sta nella fattoria piccola, che produce anche un eccellente olio e da generazioni accoglie col sorriso le persone. Esploreremo piccoli borghi rimasti autentici e genuini, dove potremo assaggiare i prodotti locali e scoprire le tradizioni artigianali. Ci fermeremo sui poggi assolati per ammirare i paesaggi unici che il Chianti sa regalare e ci incanteremo a guardare lo scorrere delle mani sulla creta nella penombra delle fornaci dell’Impruneta. Lentezza e sostenibilità saranno le nostre bussole in questo viaggio che ci farà trovare molto più di quello che chiamiamo “Chianti”.

8 ore

Da 330 euro

Le Porte del Cielo.
Il quartiere di San Niccolò a Firenze e la Basilica di San Miniato al Monte.

Mettete scarpe comode per questa passeggiata che vi eleverà non soltanto nello spirito, ma anche nel corpo. Una visita guidata presso il Museo Bardini ci farà immergere subito in un sogno ad occhi aperti: uno (sconosciuto) scrigno ricco di capolavori del Rinascimento Fiorentino raccolti dal suo ideatore, il “Principe degli Antiquari”. 

Attraverseremo poi il tranquillo rione di San Niccolò, una delle zone più “fiorentine” di Firenze, per incamminarci verso il Giardino delle Rose, uno dei parchi più caratteristici della città.

Giunti sulla vetta potremo poi ammirare la purissima architettura rinascimentale della Chiesa di San Salvatore al Monte e terminare il nostro cammino con una delle più belle ed affascinanti basiliche di Firenze: San Miniato al Monte, dove, se saremo fortunati, assisteremo ai canti gregoriani della sera.

4 ore

Da 175 euro

Arte e Storia sopra l’orizzonte.
Fiesole dagli Etruschi all’altro ieri.

Prima di Firenze prosperò per secoli un’importante città etrusca sulla collina “lunata” che la sovrasta: Vipsul. Che divenne poi  Faesulae e poi ancora Fiesole. In una rilassata passeggiata lontano dai flussi turistici scopriremo i tesori artistici di questo luogo millenario: dalle testimonianze etrusche al grande teatro romano, dalla cattedrale romanica al convento francescano, passando per un centro ancora vissuto ed autentico, ricco di piccole botteghe artigiane e buoni ristoranti che servono delizie stagionali a chilometro zero, in armonia con il locale distretto biologico.

Ma la cosa che rende unica una visita a Fiesole è la costante presenza di un panorama stupefacente sulla città di Firenze e le colline che la coronano.

3 ore

Da 135 euro

Colline leggendarie.
Volterra, Certaldo e la val d’Elsa.

Un viaggio alla scoperta di alcuni tra i più bei luoghi della Toscana. Certaldo, patria del Boccaccio e delizioso borgo medievale perfettamente conservato, nasconde un percorso museale straordinario, oltre a ottimi ristoranti locali. E poi l’antica città dell’alabastro: Volterra. Erta come una stella sopra un mare di colline, con i suoi tesori artistici che vanno dagli Etruschi alle installazioni d’arte contemporanea, passando il periodo romano, un medioevo da favola e capolavori del Rinascimento.

A queste due perle aggiungeremo come al solito qualche chicca sconosciuta: la visita ad una delle più antiche pievi della regione, immersa nel silenzio della campagna, e una passeggiata sulla collina “maledetta” di Semifonte, dove scoprirete le storie cruente di guerre e devastazioni immerse nel  leggendario Medioevo delle lotte tra Guelfi e Ghibellini.

10 ore

Da 450 euro


È come se andassi con un amico.

Joellen


Se vi interessa scoprire un luogo con me con me scrivetemi pure.